Under 17A: La Zero9 lotta ma esce sconfitta con l’Alma.

Zero9-Alma Nuoto: 7-9 (0-1; 4-2; 2-4; 1-2)

Non arrivano buone notizie dall’impianto di via Cina: la Zero9 esce sconfitta dal match con l’Alma Nuoto di domenica scorsa, praticamente uno spareggio per l’accesso alla fase successiva. La Zero9 doveva vincere, meglio se con un ampio margine, per continuare ad avere fondate possibilità di qualificazione, sperando al tempo stesso che da Bari, dove era in programma Bari WP-Roma Nuoto, arrivassero buone notizie.

I ragazzi di Zangari sono entrati in acqua sentendo forse il peso di dover vincere a tutti i costi; nel primo tempo il gioco ha risentito di questo condizionamento e la prima frazione si è chiusa con l’Alma il vantaggio per 1-0.

Nel secondo quarto la situazione cambiava: la palla iniziava a circolare con maggiore fluidità e prima Cano con una bella palomba, quindi Vitale, dopo un veloce scambio con Graziosi, ribaltavano il risultato portando la Zero9 in vantaggio per 2-1. L’Alma si riportava in parità su rigore ma, a seguito di una veloce ripartenza innescata da Graziosi, era ancora Cano a segnare e a riportare davanti la Zero9. L’Alma si rifaceva sotto e, sfruttando l’uomo in più, tornava in parità. Il tempo si chiudeva, però, con il vantaggio dello Zero9, grazie ad una bella combinazione veloce che mandava in gol Vitale a 1” dalla fine: 4-3 per la squadra di casa.

All’inizio del terzo tempo l’Alma tornava in pareggio sfruttando una nuova situazione di uomo in più. A questo punto si verificava l’inspiegabile espulsione dell’allenatore della Zero9 Francesco Zangari che, inevitabilmente, condizionava, congiuntamente ad altre decisioni, il prosieguo dell’incontro. L’Alma, ancora una volta con l’uomo in più, passava sul 5-4 a proprio favore, ma i ragazzi della Zero9, con una fiammata di orgoglio, con Pettaccio e Vitale riuscivano a riportarsi in vantaggio. Fra i due gol va registrata un’espulsione simultanea che coinvolgeva Ferri Ferretti, gravandolo del terzo fallo e causando quindi l’obbligatoria uscita dall’acqua. A 2’10” era ancora una situazione di uomo in più a permettere all’Alma di tornare in pareggio; pochi secondi dopo l’arbitro espelleva anche il tecnico dell’Alma ma la squadra riusciva ugualmente a riportarsi in vantaggio per 7-6 a 49” dalla fine del tempo, in un clima molto acceso in acqua e sulle tribune.

Il quarto tempo iniziava con l’espulsione per terzo fallo di Vitale; la squadra continuava a lottare ma cominciava a farsi strada un certo scoramento. Una nuova palombella di Cano teneva ancora in gioco la Zero9, almeno per raggiungere il pareggio, ma a 1’50” l’Alma allungava nuovamente e concludeva il match con la vittoria per 9-7 e la matematica qualificazione alle semifinali nazionali.

Al termine dell’incontro i ragazzi e l’allenatore, sebbene delusi, erano consapevoli di aver fatto una buona prestazione; qualche ora dopo, quando arrivava da Bari la notizia della vittoria della WP Bari sulla Roma Nuoto, nasceva il rammarico, al pensiero che anche un pareggio sarebbe stato sufficiente a lasciare ampi margini per la qualificazione al turno successivo, confidando, nell’ultimo turno, oltre che nella propria vittoria con il Pescara, anche nella vittoria della Roma Vis Nova, fin qui a punteggio pieno, con la Roma Nuoto.

Nonostante la sconfitta, la matematica lascia alla Zero9 ancora una probabilità su 27 per la qualificazione: nell’ultimo turno la vittoria di Zero9, Vis Nova e WP Bari (con l’Alma, difficile…), porterebbe a 22 punti Zero9, WP Bari e Roma Nuoto e la classifica avulsa premierebbe i ragazzi di Zangari.

Non si sa mai, intanto vinciamo a Pescara!

Ed ecco ora il commento dell’allenatore Francesco Zangari: “Penso che sia stata una partita giocata veramente bene dai miei ragazzi, a conferma di quello che hanno fatto in crescendo prima contro la Lazio e successivamente contro il Bari. Mi riferisco sia all’approccio che alla gestione della gara. Purtroppo siamo stati penalizzati da scelte arbitrali che hanno causato quattro o cinque gol a favore dell’Alma, visto che abbiamo subito più del doppio delle espulsioni contro e che altri gol li abbiamo presi su capovolgimenti di fronte, su nostra transizione, con falli fischiati a centrocampo mai interpretati a nostro favore che hanno mandato in porta gli avversari anche tre contro uno. In un’occasione Vitale era comunque riuscito a far fare una netta palla sotto a nostro favore, non fischiata dall’arbitro, il che ha consentito ai giocatori dell’Alma di riprendere il controllo del pallone e finalizzare il contropiede. Siamo stati in partita sempre, anche se abbiamo subito decisioni molto dubbie, come quelle che hanno sanzionato la terza espulsione di Vitale, quando invece il fallo era di Riccioni. E poi ancora, sull’8-7 per l’Alma, Cano in contropiede è stato recuperato con un fallo evidente e dalla stessa azione è poi nato il 9-7 per loro. Insomma più che ribadire i complimenti ai miei che hanno fatto una partita impeccabile non posso fare: abbiamo segnato sette gol in parità numerica! A riprova di come avevamo preparato bene la partita evidenzio che siamo riusciti a bloccare tutte le loro ripartenze, tranne quelle causate da falli contro molto spesso dubbi. Anche l’esordio in Serie B il giorno prima di altri quattro ragazzi (Cano, Ferri Ferretti, Pettaccio e Vitale, quest’ultimo con un gol) mi rende contento. Quest’anno sono stati sette i ragazzi del 2002 che hanno esordito in serie B e questo è un altro elemento che ci deve spingere a continuare a lavorare, indipendentemente dalle difficoltà esterne e da altre problematiche che abbiamo dovuto fronteggiare durante l’anno. Sono molto contento di come hanno lavorato i ragazzi e di come sono cresciuti… e adesso speriamo in un miracolo domenica 9 giugno.”

Zero9-Alma Nuoto: 7-9 (0-1; 4-2; 2-4; 1-2)

Zero9: Cocco, Pettaccio 1, Tummolo, Graziosi, Cano 3, R. Ferri Ferretti, Cianchetti, Tremendozzi, Raffaeli, G. Vitale 3, Manna, Schippa, Riccioni. TPV: Zangari

Superiorità numeriche Zero9: 0/4

Superiorità numeriche Alma Nuoto: 4/6 più un rigore realizzato

Classifica: 1. Roma Vis Nova PN p. 39, 2. Alma Nuoto p. 25, 3. San Mauro Nuoto p. 24 (matematicamente qualificate); 4. Roma Nuoto p. 22; 5. Zero9 p. 19; 6. WP Bari p. 19; 7. Pescara N e PN p. 3; SS Lazio Nuoto p. 3.

Prossimo turno: 9 giugno Pescara N e PN-Zero9

Redazione Zero9     31 maggio 2019